Perché devi dedicare tempo alla Tua Buyer Persona?

L’offerta di prodotti e servizi è talmente alta rispetto alla domanda che non sai più a chi inviare il tuo messaggio: ecco che il concetto di buyer persona ci, ti, viene incontro.

Prendiamola però un pochino da più lontano… Ma prima se preferisci come al solito ti lascio il video se non ami leggere:

Se ti piacciono questi argomenti ne ho una montagna gratis sul mio Canale YouTube. Clicca qui per vederlo e mi raccomando iscriviti!

Quando inizi a “vendere” (non solo online) avvicinandoti al compratore potenziale devi porti le domande delle tre w!

Mi spiego meglio:

  • Who che in inglese sta per Chi ed è anche il nome di una famosa Rock Band
  • Where che sta per dove
  • Why che significa perché

Ti va se andiamo un pochino più in profondità sul concetto di Buyer persona?

Who? Sta per chi è la Tua audience? Chi sono le persone che desiderano comprare i tuoi prodotti e servizi?

Oppure chi sono coloro cui i tuoi prodotti/servizi possono risolvere un problema?

Se ci ragioni il tuo prodotto se è di qualità ha un potere…

Un prodotto/servizio ha in se un potere ed è per questo che lo vendi: risolvi problemi o fai raggiungere sogni in cambio di denaro.

Certo do per scontato tu sia una persona onesta e non un truffatore che prende soldi e non da nulla!

Trasportare il tuo cliente, acquirente da un punto A di insoddisfazione, sofferenza, pain come dicono quelli bravi ad un punto B di maggiore positività, consapevolezza, meno dolore.

Possiamo pensare per un attimo che la tua audience abbia delle caratteristiche in comune?

Eh si ragionaci… Sono più di sesso femminile o maschile? Entrambi?

L’età? Il tuo acquirente ideale è in una fascia di età?

Vendi in tutta Italia? Anche all’estero o solo in un territorio ben localizzato?

Se ci ragioni approfonditamente riesci a dipingere una identità ben precisa della Buyer persona

Puoi arrivare a dargli un nome sai e questo ti aiuterà ad aumentare empatia e confidenza.

Ma andiamo avanti…

Where… Dove si trovano i tuoi potenziali acquirenti? Si radunano da qualche parte online?

  • Pagine Facebook
  • Gruppi di Facebook o Linkedin
  • Gruppi di Discussione
  • Forum
  • Blog
  • E nel mondo reale dove si trovano?

Where? Dove sono? Cambia lo strumento ed il modo di approccio…

E poi arriva il perché, la reason why!

Perché dovrebbero aprire tasche e portafoglio!? Il loro perché naturalmente è il loro problema, il loro dolore che vogliono togliersi di dosso…

E’ molto urgente il problema? E’ probabile che siano attivi su Google o YouTube con parole chiave esplicite di domanda diretta manifesta!

Se il problema invece non è così acuto può darsi che il metodo migliore sia attraverso Facebook più adatto a stimolare la domanda latente.

Te ne parlo in diversi articoli tra cui questo!

A questo punto comunicando con l’avatar, la buyer persona gli devi far capire una serie di cose:

  1. perché acquistare da te
  2. anzichè risolvere il problema (o sogno) con una soluzione diversa: concorrenza indiretta
  3. piuttosto che andare dalla concorrenza diretta
  4. e soprattutto perché deve comprare da Te ORA!

Penso sia chiaro un altro concetto!

Parlare alla BP non significa solo includere le persone che si riconoscono nel tuo martellante messaggio ma anche e soprattutto ESCLUDERE quelle non adatte al tuo prodotto/servizio.

Bene se vuoi lavorare per aumentare il numero di clienti de:

  • il tuo negozio
  • ditta
  • attività

Ti lascio il form per contattarmi:

Lascia un commento