Come non buttare denaro in social marketing ads

Partire a freddo con social marketing a pagamento può essere davvero controproducente.

Equivale per davvero a buttare denaro da una finestra.

In questo video del mio canale YouTube te ne parlo in modo approfondito.

Partire con le Ads a pagamento da Facebook e da Google significa mandare traffico al Tuo sito o ad una pagina particolare di esso…

Social media marketing a pagamento significa traffico profilato da mandare in una pagina preparata ad accoglierlo

Succede esattamente come quando hai ospiti a casa: fai trovare tutto un ambiente pulito e preparato apposta per fare bella figura con i Tuoi ospiti.

E’ vero o no?

Social marketing

Anche online gli ospiti dalle ads a pagamento vanno bene accolti

  • devono trovare un sito che si apre velocemente
  • piacevole da vedere anche se lo fanno da smartphone
  • se arrivano da Facebook od altri canali devono trovare coerenza nella comunicazione
  • e importantissimo dobbiamo far loro provare la sensazione profonda di essere al posto giusto

Se vuoi posso continuare ma spendere in social marketing a pagamento è come seminare per poi raccogliere

Il terreno va preparato, affinato, concimato pronto ad accogliere nel migliore dei modi il semino del tuo lead o cliente ok?

Ti parlo di questi errori da un altro punto di vista in questo articolo.

E’ chiaro dunque che prima di partire a spendere un solo euro devi ottimizzare tutti i canali da cui arriva il tuo traffico:

  • il tuo sito
  • la tua pagina Facebook
  • Profilo Instagram
  • account Linkedin
  • YouTube

Il ruolo del social media manager è anche questo: urlare da tutti i canali i tuoi punti di forza

E non ultimo deve anche ottimizzare il Tuo sito ed il Tuo canale YouTube dal punto di vista della SEO.

Se non sai che cosa è ti consiglio di leggere qua.

E’ il lavoro che mette d’accordo clienti che ti cercano e motori di ricerca: la scelta e l’uso delle parole chiave con cui le persone “digitano” e ti trovano.

E’ anche il motivo per cui consiglio a chiunque vuol crescere di avere un blog nel quale continuare a pubblicare per far capire a Google che il sito è vivo e curato e pronto ad accogliere il traffico.

Lascia un commento